La Just British perde anche a Modica

È notte fonda in casa Just British.
Dopo i ko incassati per mano di Marcianise e Lagonegro, in serata la compagine biancorossa rimedia un’altra pesante sconfitta al PalaRizza di Modica, dove i padroni di casa si impongono in tre set (25-20, 25-19, 25-23).
Troppo fallosi sia in attacco che al servizio, i biancorossi cedono il passo ad un’Avimecc solida e ordinata che, ben orchestrata da Putini, fa sua l’intera posta in palio senza grosse difficoltà.
Con i suoi cambi coach Falabella prova a cambiare le sorti del match. Alla Just British, però, non bastano Padura Diaz e Sportelli, supportati da capitan Longo, per strappare il terzo set (terminato 25-23 con il mani-out messo a segno da Spagnol) e riaprire i giochi.
Nella trasferta siciliana arriva così un’altra batosta, l’ottava stagionale per i pugliesi che, con il morale a pezzi, restano al terzultimo posto nel girone Blu con soli nove punti conquistati in dieci gare.

SESTETTI DI PARTENZA
Mister Di Stefano sceglie la diagonale Putini-Spagnol, gli schiacciatori Chillemi e Capelli, i centrali Raso e Buzzi e, infine, Lombardo nel ruolo di libero.
Coach Falabella risponde con Longo al palleggio, Padura Diaz opposto, Galliani e Wojcik in posto 4, Persoglia e Pasquali al centro e con Pisoni alla guida della linea difensiva.

LA CRONACA DEL MATCH
Avimecc subito avanti al PalaRizza: i tre errori in attacco di Galliani portano al primo strappo dei siciliani (6-3) e al time-out richiesto da coach Falabella, che corre ai ripari inserendo Barretta. La Just British continua a faticare in fase offensiva (10-6), Modica spinge forte sull’acceleratore in battuta (due ace di Chillemi) e con la palla piazzata di Capelli vola sul 13-6. Entra Sportelli al posto di Wojcik. A seguire, Padura Diaz e Longo accorciano le distanze sul 16-13 ma si imbattono nell’immediata reazione degli avversari, guidata da Capelli e Spagnol (20-15). Non bastano le conclusioni vincenti di Sportelli e Barretta a riaprire il set (24-20), che termina sul punteggio finale di 25-20.
Non cambia l’andazzo del match al ritorno in campo: guidati da Putini, gli uomini di mister Di Stefano restano in pieno controllo del gioco (11-9, a segno Spagnol). La Just British non molla la presa (11-11), prova a tenere il passo degli avversari con il tandem Sportelli-Padura Diaz (15-13) ma, dopo il sigillo di Buzzi, scivola a -3 (16-13). A spegnere definitivamente le speranze di rimonta biancorosse è il muro di Capelli su Padura Diaz (22-18). L’Avimecc conquista il secondo set sul definitivo 25-19.
Nel terzo game la Just British si affida a Sportelli e a Padura Diaz per riaprire il match (11-13). Modica non accusa il colpo e ristabilisce subito la parità con il primo tempo vincente di Raso (15-15). Si prosegue punto a punto fino al 20-20, quando due nuovi errori in attacco della Just British riportano l’Avimecc avanti nel punteggio (22-20). Dopo aver sprecato la chance di riportare il set in parità (24-22), la squadra di coach Falabella si arrende ai padroni di casa sul decisivo mani-out realizzato da Spagnol (25-23).

TABELLINO DEL MATCH
AVIMECC MODICA 3-0 JUST BRITISH BARI
(25-20, 25-19, 25-23)

AVIMECC MODICA: Putini 2, Spagnol 17, Chillemi 6, Capelli 11, Buzzi 9, Raso 4, Lombardo (L1) pos 67%, Cascio, Tidona, Di Franco, Giudice.
All. Enzo Di Stefano – vice all. Salvatore Nicastro.
Note: errori al servizio 15, aces 2, ricezione pos 62% – prf 27%, attacco 58%, muri vincenti 2.

JUST BRITISH BARI: Longo 3, Padura Diaz 16, Wojcik 3, Galliani 1, Persoglia 3, Pasquali 3, Pisoni (L1) pos 38%, Catinelli , Cengia, Sportelli 10, Barretta 5, Pirazzoli (L2).
All. Paolo Falabella – vice all. Francesco Valente
Note: errori al servizio 12, aces 3, ricezione pos 52% – prf 24%, attacco 46%, muri vincenti 4.

Arbitri: Sergio Pecoraro e Giovanni Ciaccio.
Durata set: 25’, 27’, 31’

 
Foto Ufficio Stampa Avimecc Modica
 

I nostri sponsor